Madonna di Campiglio, Località Val Nambino 38086 TN
+ 39 338 1095570 - +39 0465 441621 +39 0465 846006
rifugio@nambino.com
Prenota Adesso
Pacchetti Pasqua 2017 !
Pacchetti Pasqua 2017 !

Abbiamo preparato dei pacchetti comprensivi di 3 notti in B&B ! Trovate maggiori informazioni ed il modulo per richiedere la disponibilità a questa pagina. Vi aspettiamo !

Commenti: 0
Pranzo di Pasqua

La Famiglia Serafini vi invita al Pranzo di Pasqua, scoprite il menu che abbiamo pensato per voi !

Commenti: 0
Cenone di Capodanno

Come ogni anno la Famiglia Serafini vi invita al Cenone di Capodanno, scoprite il menu che abbiamo pensato per voi !

Commenti: 0
Pacchetti per Capodanno 2017 !

Festeggiare l’anno che arriva in un ambiente da favola e coccolati dalla nostra cucina, che ne dite? Abbiamo predisposto per la nostra affezionata clientela dei pacchetti comprensivi di 3 giorni in B&B e del cenone di Capodanno ! Trovate maggiori informazioni ed il modulo per richiedere la disponibilità a questa pagina. Vi aspettiamo !

Commenti: 0
Chiusura della stagione estiva, riapertura invernale

La famiglia Serafini, ringraziando l’affezionata clientela per la splendida stagione estiva trascorsa assieme, vi ricorda che il Rifugio Nambino chiude dal 2 ottobre al 6 dicembre 2016. Vi aspettiamo alla riapertura il giorno 7 dicembre! Famiglia Serafini

Commenti: 0
Novità Massaggio Wellness

A partire da qualche settimana è disponibile un servizio per i nostri clienti, consistente nella possibilità di avere direttamente in loco un Massaggio rilassante e decontratturante (Massaggio Wellness) di aiuto anche per la stabilizzazione e mobilizzazione della colonna vertebrale (Metodo SPSystem) grazie alla collaborazione con Vania Bertolini, operatrice SPSystem. Per maggiori informazioni potete contattarci ai soliti recapiti di riferimento !  

Commenti: 0
Le racchette da neve

Le racchette da neve (o ciaspole o ciaspe) sono uno strumento che consente di spostarsi agevolmente a piedi sulla neve fresca poiché aumenta la superficie calpestata e quindi anche il ‘galleggiamento’, tipicamente usate in attività di escursionismo su ambiente innevato. Inizialmente erano fatte di corda intrecciata e legno, oggi sono per lo più di plastica o di materiale simile. Il nome “ciaspole” è un termine del ladino noneso (val di Non), è entrato nel linguaggio comune dopo il successo de “La Ciaspolada”. La prima edizione ha avuto luogo a Tret, frazione di Fondo (val di Non), con partenza ed arrivo in località Plazze. Uso delle ciaspole Si indossano direttamente e con facilità sulle scarpe e permettono di muoversi sul manto nevoso senza sprofondare eccessivamente e senza scivolare. Si differenziano in sinistra e destra dalla fibbia di chiusura che deve sempre trovarsi all’esterno. Il piede va inserito in modo tale che la punta e il tacco dello scarpone siano rispettivamente sopra il puntale e il centro della racchetta, quindi va fissato stringendo le cinghie (anteriore e posteriore). Esistono anche racchette da neve con attacchi automatici molto simili a quelli dei ramponi, composti da due ferretti (uno anteriore ed uno posteriore), che […]

Commenti: 0
Sciare a Madonna di Campiglio

Conosciuta in tutto il mondo come una delle prime stazioni delle Alpi ad avviare, ancor nel secolo scorso, un’organizzazione turistica invernale legata allo sci, Madonna di Campiglio deve la sua fama anche ai grandi personaggi ed appuntamenti dello sport ai massimi livelli, ad iniziare dalla 3Tre, slalom speciale di Coppa del mondo ospitato sull’impressionante Canalone Miramonti, una discesa mozzafiato verso il cuore della stazione che è possibile assaporare anche in notturna. Cinque Laghi, Pradalago, Grostè e Spinale sono i nomi delle aree sciabili che ogni frequentatore della stazione impara ben presto: servite da impianti velocissimi e moderni, tutte collegate sci ai piedi grazie anche ad una efficiente rete di ski weg e tracciati che consentono di attraversare il paese e spostarsi comodamente sci ai piedi da una stazione all’altra, queste aree offrono tracciati diversi a spettacolari, adatti a tutti. E dal 2011 con la realizzazione della nuovissima telecabina Campiglio-Pinzolo Express, la perla del Brenta offre un’opportunità in più: una ventina di minuti di viaggio, ammirando un panorama sempre accattivante sulle Dolomiti, e si arriva al Doss del Sabion la montagna che sovrasta Pinzolo. Mentre nessuno, italiano o straniero che sia, fra le frotte di sciatori che animano ogni inverno le […]

Commenti: 0
Strudel classico trentino

Ingredienti 4 Mele Melinda Renetta 1 cucchiaio di zucchero 1 cucchiaio di pinoli 1 cucchiaio di uvetta 2 noci di burro 150 g di piccoli frutti 250 g di farina tipo 00 12,5 cl di acqua 50 g di olio di semi 1 cucchiaio di aceto di mele 25 cl di latte 3 tuorli d’uovo 70 g di zucchero 20 g di farina tipo 00 Mezza stecca di vaniglia e 1 cuore di vaniglia Sale (quanto basta) Foglie di menta fresca per guarnire Procedimento Preparare la cosiddetta “pasta matta” amalgamando con cura, con una impastatrice o in una ciotola, 250 g di farina, l’acqua, l’olio di semi, l’aceto di mele, una noce di burro ed un pizzico di sale, fino ad ottenere un impasto morbido simile alla pasta per la pizza. Stendere l’impasto con un mattarello, per renderlo molto sottile. Sbucciare le mele e tagliarle a dadini, aggiungervi il cucchiaio di zucchero, l’uvetta ed i pinoli e scottare il tutto con una noce di burro in una padella antiaderente. Quando il composto si è raffreddato, disporlo sulla sfoglia di pasta stesa e arrotolare dando forma allo strudel. Spennellare la superficie dello strudel con del burro sciolto e cuocere in forno […]

Commenti: 0